Orlando furioso 500 anni. La bellezza è sempre negli occhi di chi la vede. 2243
Mercoledì, 22 Giugno 2016

Orlando furioso 500 anni. La bellezza è sempre negli occhi di chi la vede.

Di Silvia Dell'Apa

palazzo diamantiCosa vedeva Ludovico Ariosto quando chiudeva gli occhi?
Quante volte ci siamo domandati la stessa cosa, cercando invano di immaginare cosa mai pensasse l’artista o l’autore di una grande opera un attimo prima di cominciarla!

Questa volta la nostra curiosità tocca l’Ariosto, mentre alla difficile domanda cercherà di rispondere la mostra organizzata a Palazzo dei Diamanti di Ferrara, a partire dal prossimo 24 settembre.

L’esposizione, che si terrà in città fino all’8 gennaio, celebra i cinquecento anni dalla prima pubblicazione dell’Orlando furioso, uno dei capolavori assoluti della nostra letteratura moderna occidentale, concepito nella Ferrara estense del 1516.

Si tratta di una vera rassegna d’arte, con i capolavori dei più grandi artisti del periodo che ispirarono l’autore, da Giovanni Bellini a Mantegna, da Dosso Dossi a Raffaello, da Leonardo a Michelangelo e Tiziano. Una straordinaria narrazione per immagini che condurrà il visitatore in un viaggio appassionante e visionario nell’universo ariostesco, tra battaglie e tornei, amori e cavalieri, desideri e incantesimi.image

Un’esposizione irripetibile, nel suggestivo spaccato di una Ferrara antica e ora ritornata.

Un’occasione di straordinaria bellezza, da vivere e condividere, in una città rimasta intatta in quel suo fascino rinascimentale che tanto ci ispira. Percorsi in bicicletta, scenari che non ti aspetti pieni fascino, tempi a misura d’uomo: per assaporare con calma tutto il bello e il buono di una città dove, solo 500 anni fa, partiva la storia di tutti noi.

 

Vi aspettiamo numerosi. Anche su Facebook.

Torna su

Lormar.it usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies