Dal 1946 a oggi: l'intramontabile e sexy bikini 690
Venerdì, 02 Giugno 2017

Dal 1946 a oggi: l'intramontabile e sexy bikini

Di Laura Menarini

Accadde il 3 giugno 1946, a bordo della piscina di un hotel di Parigi: per la prima volta il bikini sfilò in passerella, forse inconsapevole che a distanza di più di 70 anni sarebbe stato ancora uno degli indumenti preferiti dalla maggior parte delle donne.

Il suo creatore, il sarto francese Luois Réard dovette ricorrere a una ballerina del Casinò de Paris, perchè non aveva trovato una modella disposta a indossare un indumento così succinto. Era, infatti, costituito da 4 triangoli di stoffa uniti da laccetti, lasciava scoperta gran parte della pancia e delle natiche.

Lo scandalo fu inevitabile e in alcuni paesi come gli Stati Uniti, il Portogallo e la Spagna venne addirittura vietato.

In Italia la prima ad indossare un bikini fu Lucia Bosè durante il concorso Miss Italia, in una versione molto più casta che copriva l'ombelico e lasciava scoperta una striscia di pelle fra reggiseno e slip.

Solo tra gli anni '50 e '60, il costume da bagno a due pezzi riscosse il successo che si meritava; soprattutto grazie a star come Brigitte Bardot, Ursula Andress e Marilyn Monroe, che lo indossarono in diverse pellicole cinematografiche, in versioni più o meno scoperte, ma in ogni caso meno succinte di quello presentato a Parigi.

Divenne così un indumento ambito da tutte le donne, simbolo di emancipazione femminile e di conquista sociale.

Nel corso degli anni, il bikini ha cambiato forme, fantasie e tessuti, restringendosi fino a coprire giusto l'indispensabile e restando sempre uno dei capi di abbigliamento da mare preferiti: pratico, comodo e soprattutto sexy.

Ha preso in prestito modelli e forme di lingerie, dando vita per esempio al costume push up il cui top è strutturato proprio come il reggiseno intimo o al costume brasiliana, una parte bassa con forme molto simili allo slip brasiliana divenuto molto di moda negli ultimi anni.

Come succede spesso nel campo della moda, si assiste anche al ritorno di modelli del passato: nella nostra nuova collezione Beachwear riproponiamo, infatti, anche modelli più coprenti che ricordano le forme dei primi bikini degli anni '50 e '60, con slip alti e reggiseni sfoderati, dallo stile vintage e bon ton anche nelle fantasie, come la serie optical.

Il futuro del bikini è ancora tutto da scoprire, ma sicuramente rimarrà uno degli indumenti preferiti da tutte le donne e ogni anno si rinnoverà in forme, colori e fantasie.

Dopo tutto non è estate se non c'è un nuovo bikini da sfoggiare.

Ci trovi su:

Pagamento:

PayPal Mastercard Maestro Visa American Express
Postepay Bank Transfer

CONTRASSEGNO

PAGAMENTO ALLA CONSEGNA

Hai bisogno d'aiuto?

Torna su

Lormar.it usa i cookies per la gestione del login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento.

Accetta per consentire i cookies e permetterci di fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile.